La Valle del Rodano, passato e presente

Le pratiche di vinificazione nella Valle del Rodano (Rhône) iniziano con i Greci 2500 anni fa. Tuttavia, furono i romani a far in modo che il Rodano comparisse sulla mappa dei vini, in seguito del trasferimento del quartier generale da Roma ad Avignone da parte di Papa Clemente V nel 1309. Questo risultò essere fondamentale per la produzione di vino nella zona, poiché il bisogno del mondo Ecclesiastico del vino nelle cerimonie religiose stimolò una rapida crescita della viticoltura e della vinificazione.

Oggi, i vini della Valle del Rodano (Rhône) conservano la loro fama sia nell’area settentrionale, compresi i rossi del Côte Rôtie e i bianchi di Condrieu, sia per i rossi e i bianchi delle aree meridionali, tra i quali spicca lo Châteauneuf-du-Pape. È anche importante citare quello che per alcuni è "il re dei rosati", ossia il Tavel, anch'esso proveniente dall’area meridionale.

Le due principali zone vinicole del Rodano (Rhône) hanno climi molto diversi tra di loro. Al Nord il clima è continentale, con inverni rigidi ed estati calde, interrotte dal vento di maestrale che soffia dagli altopiani del Massiccio Centrale a Ovest. A sud il clima è mediterraneo, con inverni più miti ed estati calde. I diversi terroir consentono un'ampia scelta di vini dalla Valle del Rodano.

Utilizziamo i Cookies per offrirti la migliore esperienza possibile.

Per utilizzare il nostro sito è necessario avere almeno 18 anni e accettare i nostri Termini e condizioni e l'Informativa sulla privacy.

Show delivery info

Vai su WineJump con la SPEDIZIONE GRATUITA a

Se non vivi in uno dei paesi sopra indicati, ti preghiamo di attendere! WineJump aprirà in più paesi nel corso del 2021. Nel frattempo sentiti libero di visitare il più grande assortimento di vini d’Europa.